Carol Black-Oak

“Queste anime dannate non si meritavano tutto ciò. Nemmeno gli orchi.”
In quanto persona estremamente devota, Carol Black-Oak prova grande ripugnanza per l’epidemia zombie. È possibile che questa piaga, oltre ad aver fatto un numero enorme di vittime, ne abbia intrappolato le anime all’interno di corpi non-morti. I maghi e sacerdoti presenti tra i sopravvissuti non sono in grado di affermarlo con certezza, in quanto questa condizione può essere causata da svariate energie nefaste. Carol non ha alcun dubbio. È convinta che sia suo compito liberare le anime intrappolate in questi corpi consumati e disgustosi, mandando all’altro mondo anche i colpevoli di tale ignominia.

Get this Survivor

Sopravvissuti collegati