Donna Carlotta

“Colpire teste con un martello è come battere un’incudine. Solo più appiccicaticcio.”

Donna Carlotta era la degna figlia di suo padre sotto ogni aspetto, sia per il temperamento che per la forza bruta. Cresciuta nella bottega di un fabbro dal solo padre, Donna Carlotta imparò ogni aspetto dell’arte della forgia e nel giro di pochi anni fu in grado di padroneggiarla. Sfortunatamente durante un inverno particolarmente rigido il padre si ammalò e non si riprese mai. Quando morì era colmo di debiti e i creditori si rivelarono ben poco comprensivi. Spinta da un disperato bisogno di denaro, Donna Carlotta decise di tentare la sorte e di partecipare a un “evento speciale” nell’arena. Si trattava di prove di forza e di abilità con le armi. Vinse ogni gara distaccando gli altri concorrenti, persino gli uomini. Ora ha imparato ad apprezzare la fama e la ricchezza ed è diventata un’eroina delle folle. Le sue vincite inoltre le permettono di mantenere l’attività di famiglia, proprio come avrebbe voluto il padre.

Get this Survivor

Sopravvissuti collegati