Dylan, la tuttofare

“Basta prendere due misure e poi tagliare!”

Dylan stava lavorando come assistente di scena per uno show casalingo di successo sponsorizzato da una grande azienda di utensili elettrici. Era stata mandata in scena per distrarre gli spettatori con le sue forme, ma in realtà era più abile sia della star che del suo assistente barbuto. Quando arrivò l’apocalisse di zombie, era sul palco, intenta a osservare la star fare il suo solito sketch comico e nel contempo a evitare che si mozzasse un dito mentre maneggiava in modo maldestro una sega circolare. Alla fine della prima giornata dell’apocalisse, scoprì che respingere le mani inopportune dei colleghi con gli utensili elettrici era stato un addestramento perfetto nella battaglia contro gli arti delle orde non-morte. Ora vaga per la strada e aiuta gli altri sopravvissuti con le sue capacità. È sempre eccitata all’idea di incontrare un fan, purché tenga le mani a posto!

Get this Survivor

Sopravvissuti collegati