Maki, la regina urlante

“Sono già morta 38 volte. Cosa vuoi che sia una in più?”

La prima scena a cui Maki partecipò la vide nel ruolo di vittima n.3 in Mostruosità sataniche, dove interpretava la parte di un’autostoppista pugnalata a morte da un camionista psicotico. Quel giorno era nata una nuova attricetta. Maki apparve in altri 37 film dell’orrore di bassa lega, dove moriva in modi sempre più fantasiosi. Quando scoppiò l’epidemia di zombie, era l’ospite d’onore a una convention dedicata ai film horror. Maki afferrò una spada e un coltello dal banco di vendita delle armi e iniziò a menare fendenti, affettando zombie a destra e a manca. Fu la sua migliore interpretazione. Visto che ora la vita si è trasformata in un film dell’orrore, Maki si sente perfettamente a suo agio.

Get this Survivor

Sopravvissuti collegati