Oksana, la stunt-woman

“In quell’azione mi sono procurata due fratture, una concussione e mi sono rotta il naso. È stato fantastico!”

Oksana iniziò presto la sua carriera di stunt-woman, lanciandosi dal tetto su un trampolino all’età di sei anni. Il braccio rotto andò a posto e lei prese la decisione di cosa fare nella vita. Senza badare alle ammaccature e abrasioni collezionate negli anni, Oksana trovò la strada per Hollywood, dove i suoi folli stunt ne fecero una star. Nessuna azione era troppo pericolosa, nessun rischio né altezza troppo elevato. Come tutte le persone assuefatte all’adrenalina, Oksana pensava che il prezzo della fama valesse bene qualche occasionale frattura cranica e ricovero in ospedale. L’epidemia di zombie l’ha resa, se possibile, ancora più intrepida.

Get this Survivor

Sopravvissuti collegati